Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Cannabis, anche Vasco Rossi e Roberto Saviano firmano la proposta di legge per legalizzarla – Repubblica.it

repubblica.it – Cannabis, anche Vasco Rossi e Roberto Saviano firmano la proposta di legge per legalizzarla.

Ultime due settimane per sottoscrivere l’iniziativa promossa da Radicali Italiani e Associazione Coscioni. Hanno aderito, tra gli altri, Almamegretta, Pierluigi Battista, Ascanio Celestini e Mina Welby. Molti i parlamentari e i sindaci

Vasco Rossi appoggia la campagna Legalizziamo! e sulla sua pagina Facebook condivide il link alla mappa dei tavoli dove in tutta Italia si stanno raccogliendo firme sulla legge popolare per la legalizzazione della cannabis e la decriminalizzazione dell’uso personale di tutte le sostanze promossa da Radicali Italiani e Associazione Luca Coscioni in collaborazione con le più importanti organizzazioni antiproibizioniste.

Vasco Rossi

Sabato

LEGALIZED ! ..campagna di raccolta firme

Scopri il tavolo più vicino a casa tua e vieni a firmare con i tuoi amici!  –  legalizziamo.it
“Ringraziamo Vasco per aver scelto ancora una volta di starci accanto nella lotta antiproibizionista, che da decenni lo unisce ai radicali e a Marco Pannella insieme a tante altre battaglie”, commentano il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi e il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, Marco Cappato.
“Il suo aiuto, soprattutto ora che lo scontro sul referendum sta cancellando dai media ogni dibattito sulle libertà civili, è davvero importante per informare i cittadini e portarli a firmare alle centinaia di banchetti dove militanti radicali, volontari e organizzazioni partner stanno davvero dando il massimo.
Grazie quindi a tutti coloro che si stanno impegnando concretamente per raggiungere un obiettivo vicino, ma ancora da conquistare, per portare la nostra legge popolare all’attenzione del Parlamento, dove la discussione sulla cannabis legale rischia di arenarsi a causa delle resistenze proibizioniste che rispondono a giochini politici e non alla volontà del Paese”.

Quello appena trascorso è stato l’ultimo weekend di mobilitazione straordinaria, ma la raccolta delle firme per arrivare al traguardo delle 50 mila necessarie continuerà per un altro paio di settimane. E la lista dei banchetti sul sito di Legalizziamo.it è in continuo aggiornamento. Come in continuo aggiornamento è la lista di chi ha deciso di dare il proprio sostegno all’iniziativa.

Sono gli stessi Radicali che fanno sapere della firma di Roberto Saviano, Almamegretta, DJ Claudio Coccoluto, Gianmarco Tognazzi, Emma Bonino, Ilaria Cucchi, Giulia Innocenzi, Omar Pedrini, Mina Welby, Livia Turco, Sergio Staino, Pecoraro Scanio, Pierluigi Battista, Ascanio Celestini, Piotta.
Roberto Saviano

Domenica

#Legalizziamo: Ultima chiamata!

Il Paese è pronto il Parlamento ancora no. Per legalizzare la cannabis serve informazione e dibattito.
Oggi è l’ultima giornata di mobilitazione per superare le 50.000 firme autenticate e certificate sulla proposta di legge. Ecco dove firmare

Altro…

Dal 21 al 23 ottobre, grande mobilitazione finale per legalizzare…  legalizziamo.it
La legge popolare Legalizziamo è promossa da Radicali Italiani e Associazione Coscioni in collaborazione con Possibile, A Buon Diritto, Coalizione Italiana per le Libertà Civili e Democratiche, Forum Droghe, Antigone, La PianTiamo, Società della Ragione e di decine di grow shop/canapai italiani.

Sostegno alla campagna è arrivato anche da diversi parlamentari e membri dell’Intergruppo Cannabis Legale, come Benedetto Della Vedova, Giuseppe Civati, Roberto Giachetti, Daniele Farina, Stefano Fassina, Andrea Maestri, Eleonora Bechis; dai sindaci Federico Pizzarotti, Luigi De Magistris, Chiara Appendino, dal presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e da altri amministratori locali.

Sorgente: Cannabis, anche Vasco Rossi e Roberto Saviano firmano la proposta di legge per legalizzarla – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *