Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Careggi, la direzione convoca i medici per chiedere il SI’ al referendum. Mugnai: “Inaccettabile” – TGregione.it

FIRENZE – Un’interrogazione ‘in cucina’ e sul vassoio la parola «inaccettabile»: questa la reazione con cui il Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale della Toscana Stefano Mugnai (capogruppo di Forza Italia) accoglie la segnalazione, pervenutagli da alcuni medici, dell’incontro semicarbonaro a cui la direzione generale dell’azienda ospedaliero-universitaria di Firenze, Careggi insomma, ha convocato professionisti a tu per tu con la dg stessa Monica Calamai, con il responsabile nazionale sanità del Pd Federico Gelli e con l’assessore regionale alla sanità Stefania Saccardi per parlare di… referendum!«Proprio così: con una convocazione non chiara sugli argomenti che sarebbero stati trattati – racconta un indignato Mugnai – la direzione generale convoca propri dipendenti, li disturba distogliendoli dalla loro missione di assistenza e cura alle persone e li proietta volenti o nolenti in un appuntamento di propaganda elettorale referendaria con i vertici del Pd regionale e nazionale per il comparto a illustrare le ragioni del SI’. Inaccettabile e offensivo. E’ per colpa di questa condotta da partito-Stato con cui il Pd continua a trattare la sanità alla stregua dell’orticello di casa e i suoi operatori come mezzadri domestici che il sistema salute toscano sta andando a carte quarantotto».Per altro, poi, ottenendo forse un effetto rimbalzo imprevisto: «Alcuni dei medici che hanno subito questo sono scandalizzati, e infatti si sono rivolti a noi chiedendo però l’anonimato, tanta è la paura di ritorsioni. Adesso – afferma Mugnai – ci penseranno meglio dell’altro ieri, prima di votare SI’. E comunque, il loro orientamento sulle riforme costituzionali nulla ha a che vedere con le loro mansioni all’interno dell’azienda che li ha convocati. Si è trattato di indebita pressione nei confronti di persone gerarchicamente subordinate e questo è intollerabile, oltre che del tutto inopportuno».«Si vede – conclude il capogruppo azzurro che sulla materia sta preparando un’interrogazione alla giunta affinché chiarisca i fatti – che tanta è la paura di perdere che il Pd ricorre anche a mezzi scorretti. D’altronde, precedenti di commistioni inadeguate si erano già verificati a Siena, con il caso delle email aziendali di propaganda a eventi del Pd. In quel caso l’assessore Saccardi si scusò. E ora, quindi, cosa dice?»

Sorgente: Careggi, la direzione convoca i medici per chiedere il SI’ al referendum. Mugnai: “Inaccettabile” – TGregione.it

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *