Pages Navigation Menu

il contenitore quotidiano dell'informazione e della controinformazione

Movimento di lotta Per la casa Firenze-LA REALTA’ E LA FANTASIA…

Movimentodilotta PerlacasaFirenzeComunicato stampa, con un pò di ritardo, e tante giustificazioni… Firenze 4-6-2013

LA REALTA’ E LA FANTASIA…

*Domenica due giugno un gruppo di sette famiglie sfrattate e senza-case HANNO OCCUPATO DUE PALAZZINE nella zona nord della città. Le attenzioni forti si sono riversate sullo stabile in Via Ponte alle Mosse 62…

*Lo stabile è di proprietà della famiglia BRAGANTI, una nota famiglia di facoltosi argentieri fiorentini. Una famiglia “importante”, ricca, con le conoscenze “giuste…

*Uno dei proprietari ha cominciato a “provocare” i presenti di prima mattina. Ha cercato di convincere le forze dell’ordine della presenza all’interno dello stabile di alcuni laboratori di argenteria….

*I laboratori ci sono, ma sono dall’altra parte del cortile e non erano comunicanti con lo stabile occupato. Ma la presenza dei laboratori nella stessa unità immobiliare è diventata il pretesto per un insieme di ricatti e di vessazioni…

*La mattina successiva il BRAGANTI comunica ai sette-otto lavoratori l’immediata messa in CASSA INTEGRAZIONE dei dipendenti dei laboratori…

*Intervengono nuovamente le forze dell’ordine che pressano gli occupanti per liberare la palazzina…

A questo punto, dopo una trattativa serrata, e per non lasciare agli stupidi (che in casi come questi sono tanti…) il diritto alla vera e propria DIFFAMAZIONE gli occupanti hanno abbandonato di propria volontà la palazzina occupata, con la richiesta del ritiro delle querele di parte…

Abbiamo appreso dal quotidiano “LA NAZIONE” che il consigliere regionale di Forza Italia Marcheschi ha gridato allo scandalo, asserendo che il movimento mette in difficoltà i lavoratori…

La realtà è un altra: Il consigliere Marcheshi difende e tutela gli interessi dei grandi e ricchi argentieri fiorentini, non sa niente dei bisogni e dei diritti di migliaia di famiglie sfrattae e senza-casa che vivono la precarietà nel lavoro e nella vita…

Infatti, NOI LE CASE LE USIAMO COME ABITAZIONI E LUOGHI DELLA VITA E DELLA RESISTENZA UMANA ALLA CRISI, NON CERTO COME VILLE DOVE SI CONSUMANO “BUNGA-BUNGA” E MERCIFICAZIONE DEL SESSO… certe prese di posizione fanno davvero pìù schifo che rabbia…

Intanto questa mattina altre cinquanta persone hanno impedito uno sfratto di un alloggio, anzi di uno scantinato, a una famiglia con tre bambini…

aspettando domani, miti e quieti come sempre…IL MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA…

via(1) Facebook.

 

 

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 × nove =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>